Il Diritto di Famiglia

"Ogni essere umano al di sotto del 18° anno di età"

L’art. 29 della nostra Costituzione definisce la famiglia come «società naturale fondata sul matrimonio» e afferma l'obbligo della Repubblica di riconoscere alla famiglia, così intesa ed i diritti che le competono; la stessa Carta stabilisce che il matrimonio è ordinato sull'eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti previsti dalla legge a garanzia dell'unità familiare. 


Parlare di famiglia oggi è ben diverso rispetto a qualche tempo fa. Poiché questo concetto, con il trascorrere degli anni, si è sicuramente modificato,in quanto condizionato da una serie di aspetti ed evoluzioni che ha subito la nostra società, dalle nuove tendenze degli ultimi decenni e da un complesso di regole e norme che disciplinano  l’istituto della famiglia da oltre 40 anni.

Il  Diritto di Famiglia è costituito da un insieme di norme codificate - a partire dal 1942 - e con un insieme di leggi (che inizialmente concepivano  il concetto di famiglia fondato sulla subordinazione della moglie al marito)  che hanno per oggetto i rapporti giuridici e lo status familiare riferiti ad un complesso di persone che formano appunto la famiglia. La riforma in oggetto nata nel ’42 si è modificata a partire dalla metà degli anni ’70 e in particolare dal 1975 con l’entrata in vigore della Legge n.151 del 19 Maggio, che ha abolito la figura del capofamiglia estendendo alla donna gli stessi diritti e gli stessi doveri dell’uomo.

La famiglia è uno dei luoghi in cui è più difficile far valere i propri diritti proprio per i legami affettivi esistenti tra le persone: è importante infatti capire che vanno rispettati sia i diritti che gli affetti e che gli stessi non vanno confusi (art. 143 C.C.). Ogni decisione che riguardi la coppia e i figli va, ad esempio, presa di comune accordo senza prevaricazioni (dove abitare, come educare i figli, ecc.). 

Tra le modifiche subite nel tempo si è verificata anche la trasformazione dei diritti riservati ai figli naturali rispetto a quelli legittimi. Di fatto, questa riforma, basata sul principio di uguaglianza morale e giuridica di entrambi i coniugi,  è andata a modificare un sistema patriarcale che vigeva in passato, dando il via ad una trasformazione importante della famiglia nella società. Si è passati così dal concetto di patria potestà, alla potestà di entrambi i genitori nel diritto di tutelare i figli. Le ulteriori trasformazioni della società e del modo di pensare, le nuove ideologie più liberali ed una mentalità più aperta hanno generato nuovi rapporti tra lo stesso sesso e un considerevole aumento dei divorzi e delle separazioni, portando in primo piano l’esigenza di un nuovo concetto del diritto di famiglia. Per questi motivi, quest’ultimo è oggi un tema molto caldo e ampiamente discusso anche nelle sale del parlamento e del governo, dove, nel corso degli ultimi anni si sono moltiplicate una serie di polemiche e discussioni con pareri e posizioni diversi che necessitano di essere disciplinati e chiariti. 

Il diritto di famiglia quindi rappresenta le norme e i diritti di una famiglia generalmente (ma non esclusivamente) costituita da padre, madre e figli, e tutela l’interesse collettivo di tale nucleo. I continui mutamenti del concetto di famiglia portano inevitabilmente ad un  ampliamento delle tematiche di tale diritto, che però rimane fermo al suo fine ultimo : garantire sempre la libertà e i diritti di ciascun individuo.

Contratti convivenza Patti Prematrimoniali

Coppie di fatto Legge Cirinnà

Disconoscimento Paternità

Famiglie arcobaleno

Mediazione Famigliare

Minori

PAS

Riconoscimento figlio naturale

Riconoscimento Paternità

Tutela patrimonio nella crisi familiare

Divorzio

Divorzio breve

Separazione

Separazione di fatto

Delibazione o exequatur

Divider
Avv. Stefania Zarba Meli

Via Rocca Sinibalda 10 - 00199 Roma Tel. 06 86213991 | Tel. e Fax 06 86217288 | Mobile 348 70 61 388 mail : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. | Pec: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. | Copyright 2015 Studio Legale Stefania Zarba Meli | Tutti i diritti riservati | P.IVA 07256481008